ANTI-DISCRIMINATION LAW ON THE GROUNDS OF RELIGION WITHIN THE ITALIAN LEGAL SYSTEM: SUBSTANTIVE AND PROCEDURAL ASPECTS

Cettina Di Salvo

Sažetak


The author illustrates the normative framework of protection against religious discrimination in Italian legal system, scattered over several different pieces of legislation. The analysis is devoted to the substantive and procedural rules on the principle of equal treatment irrespective of religion. The analysis shows that the law guarantees every aspect of freedom of personal convictions in religious matter and protects not only people who belong to traditional organized religions, but all people who have held religious beliefs or practices. Italian law prohibits discrimination in regard to religion, not just in employment, but also in other areas. Consequently, the scope is wider than the EU Non-discrimination Directive 2000/78/EC, which only covers discrimination in employment, occupation and working conditions. The rules for the procedure before the court, designed to ensure the protection for persons who have been subject to discrimination are then examined. The author focuses in particular on the provisions regarding the legal standing, the burden of proof, and the remedies, which are crucially important for the effective implementation of the principle of equality.

Pojmovne odrednice


Right to equal treatment, Religious discrimination, Directive 2000/78/EC, Judicial procedure against discrimina-tion, Legal standing, Burden of proof, Remedies and enforcement.

Reference


Barbera, M., “Il licenziamento alla luce del diritto antidiscriminatorio”, Rivista giuridica del lavoro e della previ-denza sociale, 1/2013.

Borghesi, D., “L’onere della prova nei licenziamenti disciplinari e discriminatori”, http://www.judicium.it/saggi_leggi.php?id=682.

Carapezza Figlia, G., Divieto di discriminazione e autonomia contrattuale, (Edizioni Scientifiche Italiane) Napoli, 2013.

Cavana, P., “Pluralismo religioso e modelli di cittadinanza: L’azione civile contro la discriminazione”, Il diritto ecclesiastico, 1/2000.

Comoglio, P., Le prove civili, (ed. Utet) Torino, 20103.

Costantino, G., “Tutela di condanna e misure coercitive”, Giurisprudenza Italiana, 3/2014.

Dalfino, D., “Il Licenziamento dopo la legge n. 92 del 2012: profili processuali”, Il licenziamento individuale nell’interpretazione della legge Fornero, (ed. Cacucci), Bari, 2013.

De Cristofaro, M., Gioia G., “Il nuovo rito dei licenziamenti: l’anelito della celerità per una tutela sostanziale di-midiate”, http://www.judicium.it/admin/saggi/395/M.%20De%20Cristofaro%20G.%20Gioia.pdf.

De Stefano, V., “ “Caso Fiat”, affiliazione sindacale e tutela antidiscriminatoria: una lettura fondata sulle fonti in-ternazionali ed europee (nota a Trib. Roma, ord., 22 gennaio 2013)”, Argomenti di diritto del lavoro, 2/2013.

Di Salvo, C., “Discriminazione”, Riordino e semplificazione dei procedimenti civili, (a cura di) Santangeli F., (Ed. Giuffrè), Milano, 2012.

Di Salvo, C., “Sulla legittimazione all’azione collettiva inibitoria: associazioni rappresentative dei consumatori, singolo consumatore e altri organismi”, http://www.diritto.it/docs/31901-sulla-legittimazi.

Etinski, R., Krstiæ, I., EU Law on the Elimination of Discrimination, (Pogestei Edition) Belgrade, 2009.

Farkas, L., “Reversing the burden of proof: Practical dilemmas at European and national level”, 2014, http://www.migpolgroup.com/portfolio/reversing-the-burden-of-proof-practical-dilemmas-at-theeuropean-and-national-levels.

Ferrari, A., Ferrari. S., “Religion and the Secular State: The Italian National Reports to 18th World Congress of Comparative Law”, The Cardozo Electronic Law Bulletin, VOL. 16(1), Special Issue, (Ed. P. G. Monateri), Washington 2010.

Guariso, A., “ll licenziamento discriminatorio”, Giornale di diritto del lavoro e di relazioni industriali, 2/2014.

Lepore, A., “Non discriminazione, licenziamento discriminatorio ed effettività delle tutele”, Rivista giuridica del lavoro e della previdenza sociale, 3/2014.

Luiso, F.P., “Il processo speciale per l’impugnazione del licenziamento”, Rivista italiana di diritto del Lavoro, 1/2013.

Micheli, G. A., L’onere della prova, (ed. Cedam) Padova, 1966.

Militello, M., “Il laboratorio Fiat. La tutela della Fiom tra diritto sindacale e diritto antidiscriminatorio (Nota a App. Roma, ord. 19 ottobre 2012, App. Potenza 23 marzo 2012 e Trib. Roma, ord. 21 giugno 2012)”, Foro Ital-iano, 1/2013.

Morozzo Della Rocca, P., “Gli atti discriminatori e lo straniero nel diritto civile”, Principio di uguaglianza e divieto di compiere atti discriminatori, (Ed. ESI) Napoli, 2002.

Pacillo, V., “Il divieto di discriminazione religiosa nel rapporto di lavoro subordinato”, www.olir.it, 2004.

Pacillo, V., “Libertà di religione, luoghi di culto e simboli religiosi. Prospettive generali”, Veritas et Jus, 8/2014.

Palomino Lozano, R., Religión y derecho comparado, (Ed. Iustel) Madrid, 2007.

Ormazabal Sánchez, G., “Discriminación y carga de la prueba en el proceso civil”, (Ed. Marcial Pons) Madrid, 2011.

Ranieri, M., “Da Philadelphia a Taormina: dichiarazioni omofobiche e tutela antidiscriminatoria”, Rivista Italiana Diritto Lavoro, 1/2015.

Scarselli, G., “ Appunti sulla discriminazione razziale e la sua tutela giurisdizionale”, Rivista Diritto Civile, 6/2001.

Silvestri, G., “La religione nello spazio pubblico. Leggere la costituzione in un’Italia multiculturale”, Aggiornamen-ti sociali, 3/2015.

Taruffo, M., “La valutazione delle prove”, La prova nel processo civile (a cura M. Taruffo), (ed. Giuffrè) Milano, 2012.

Taruffo, M., “Note sull’esecuzione degli obblighi di fare e di non fare”, Giurisprudenza Italiana, 3/2014.

Verde, G., L’onere della prova nel processo civile, (ed. Jovene) Napoli, 1974.

Vickers, L., “Religion and belief Discrimination in Employment”, The EU law, European Commission, November 2006.

Virgadamo, P., Danno non patrimoniale e “ingiustizia conformata”, (Giappichelli), Torino, 2014.


Povratni linkovi

  • Trenutno nema povratnih linkova